But now I’m nothing but a partisan to my compulsion and my shame

Ecco perché mi sono innamorata mille volte in soli vent’anni di vita.

Ecco perché nessuna di quelle volte era vera.

Ecco perché non sono né mai sarò capace di amare nessuno.

Ecco perché sono convinta che l’amore non esista.

Ecco perché trovo romantico sentire altre persone parlare di quanto sono innamorate ma non credo a una sola parola perché semplicemente credo che non si rendano conto di ciò che dicono.

Non è questione di non aver ancora trovato nessuno, di non aver mai trovato quel lui che è Lui.

È questione che io mi chiedo cosa vuol dire amare. È una delle grandi domande che l’uomo si pone da quando si è riconosciuto come creatura pensante – suppongo.

Ma io mi chiedo, davvero, che senso ha dire amare? Cosa vuol dire amare una persona? Cosa ami di quella persona? Ami la sua bellezza? Ami i suoi pregi? Ami i suoi difetti? Ami i dettagli? Non è sufficiente. Non è sufficiente neanche amare il dentro di una persona, perché che cos’è il dentro di una persona? Cosa significa? Una persona è fatta di tante cose, e amarla significa amare una o più di queste cose. Ma anche altre persone le hanno.

Quindi amare non vuol dire niente.

Aspetto la persona che mi farà cambiare idea, ma sono abbastanza sicura che non esista, perché parole come amore e innamorarsi non hanno alcun senso.

Intanto io mi sono innamorata di questa canzone. Si intitola Bosco, è l’ultima traccia di Loud Like Love, il nuovo album dei Placebo. (questo è solo un estratto)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

78 risposte a But now I’m nothing but a partisan to my compulsion and my shame

  1. V. ha detto:

    Per me amare significa incastrarsi.Pefettamente.

  2. Coso ha detto:

    > Una persona è fatta di tante cose, e amarla significa amare una o più di queste cose. Ma anche altre persone le hanno.

    Cazzate.

  3. Valentina ha detto:

    Non lo sai perchè non lo hai ancora provato. Ma lo capirai, spero per te che ti succeda. 🙂
    Il senso c’è, ed è il senso di tutto.

    • pilar93 ha detto:

      Sì ma io non lo capirò mai, perché non lo capisco proprio a livello concreto. Non so come spiegarmi ma è davvero così, non lo capirò mai.
      Io sono capacissima di prendermi cotte megagalattiche, ma davvero, robe che farei qualunque cosa…ma alla fine uno vale l’altro. È una cosa orribile da dire, lo so, non ho mai nascosto di essere una persona orribile. Ma per me è così.

      • Valentina ha detto:

        L’amore non si capisce, ma si sente.
        La risposta te la dai da sola quando dici: “Io sono capacissima di prendermi cotte megagalattiche, ma davvero, robe che farei qualunque cosa…ma alla fine uno vale l’altro”. L’amore è quando quell’uno non vale nessun altro, quando non riesci a farne a meno e vuoi donargli tutto di te stessa anche quando ti è passata l’infatuazione.

        • pilar93 ha detto:

          Io una volta ho pensato di averlo provato. Sul serio. Ma poi è passata anche quella.
          E non escludo che possa succedermi, ma mi chiedo proprio come sia possibile. Come sia possibile essere sicuro che non esista niente di meglio. E perché proprio QUELL’uno, quando il mondo è pieno zeppo di persone.

          • Valentina ha detto:

            Intanto non puoi andare a provare tutte le persone del mondo per avere la sicurezza che sia quello. La sicurezza secondo me ce l’hai quando non vuoi niente di diverso da lui (o da lei, dipende dai casi).
            E secondo me dire che è un’illusione, che l’amore non esiste, che è solo una felicità di un attimo, è sbagliato. Non averlo ancora provato non significa che non esista.

            • pilar93 ha detto:

              No ma appunto, io non è che lo dico perché non l’ho ancora provato, lo dico perché mi sembra illogico a livello proprio teoretico. E lo so che l’amore non è una cosa che si capisce eccetera, ma volente o nolente sono dotata di ragione, e ultimamente purtroppo sto passando ogni singolo aspetto al vaglio di questa ragione, scoprendo che troppe cose in cui credevo erano solo specchietti per le allodole.

      • Signorasinasce ha detto:

        Non si capisce a livello concreto Pilar. È una cosa che senti a più livelli: testa, pancia, cuore, in allineamento perfetto. Se manca uno dei tre non è amore. È solo una cotta, allora ti credo che uno vale l’altro, ma non perché sei pessima…perché è normale.
        Se mai dovesse accaderti…credimi…lo saprai.
        🙂

        • pilar93 ha detto:

          Ma in realtà io queste cose le ho sentite. Non tutte le volte, ma alcune volte sì. E pensavo fosse la volta buona. Ho provato cose che più di così non se ne possono provare. Eppure non ci credo più.

          • Signorasinasce ha detto:

            Disillusa allora?
            Speriamo tu possa trovare un grande amore, e se non fosse proprio grande, almeno un amore che ti dia serenità. Perché poi alla fine ciò che conta dello stare in coppia sono la complicità, tolleranza e rispetto.
            La passione si sa che nel tempo sbiadisce, ma la complicità è una vera magia.

  4. Amor et Omnia ha detto:

    è già amore…, quello che hai dentro, semplicemente non riguarda ancora qualcuno in particolare ma la vita e le sue contraddizioni, le difficoltà emotive, le curiosità, si sente passione nei tuoi interventi e questo è un fermento d’amore cioè di una tensione verso il mondo … 🙂 A.

  5. leparoledinessuno ha detto:

    Non finirò mai di ripeterlo ed ora più che mai, avendo un vuoto attorno.
    Amare significa donare qualcosa a qualcuno.
    … E basta.
    Non bisogna mai aspettarsi nulla ed allora sentirai dentro un incredibile calore.
    Per me è stato e sarà sempre così.
    E come fare continuamente i conto con se stessi.
    L’Amore, in definitiva, è solo un grande senso di altruismo.

    Ciao.
    (Spero che prima o poi ti capiti anche a te d’esser così altruista)

  6. leparoledinessuno ha detto:

    P.S.
    …In effetti non è comprensibile cosa succede incontrando una persona ma, si sente dentro il bisogno di dargli qualcosa che gli manca, che noi percepiamo coma una sua mancanza e che noi ne abbiamo in abbondanza…
    Non so, ma questo è solo altruismo…Amore…

  7. credo che non ci piaccia tanto il concetto di “amare”,o di “essere innamorati”.
    Piuttosto adoriamo l’illusoria sensazione di benessere che proviamo in quei momenti.
    Quando si dice “sto amando”. No,stai nuotando nella dolcezza dell’illusione,ma va benissimo ugualmente.

    • pilar93 ha detto:

      Illudersi è bellissimo. Prima lo facevo sempre. Ora ho smesso, e mi manca. (e che questo mi serva da promemoria per quando mi verrà in mente di smettere di fumare)

  8. lupus.sine.fabula ha detto:

    Ti sei innamorata, ecco perchè non hai incontrato l’amore; l’amore nasce in modo diverso, e si consuma in una vita, non in qualche istante…

    • pilar93 ha detto:

      Vorrei solo capire com’è possibile che esista una cosa del genere.

      • lupus.sine.fabula ha detto:

        Arriverà, arriverà… poi le illusioni scompaiono, e resta ciò che ti lega a lui nel profondo, ma è da costruire insieme. No ndisperare; io ho aspettato tantissimo prima che arrivasse, e poi ancora mi chiedo se invece avrei fatto meglio a fidarmi di altre emozioni…
        Non c’è una risposta a tutto, ma sono convinta che arriverà e lo saprei riconoscere, a pelle. Sentirai che è diverso.

  9. firesidechats21 ha detto:

    Non so risponderti. Cioè, io, l’Amore, mi accontento di viverlo quando lo provo, senza chiedermi che faccia, che nome, che senso abbia.

    Però so che questo post lo leggerò al tuo matrimonio. Perchè sono (e sarò anche allora) una persona molesta :3

  10. love2lie ha detto:

    brava, aff***o l’amore. Serve solo a vendere confezioni di Baci e rose di plastica dagli ambulanti pakistani

  11. mrfoxjumper ha detto:

    Ti sei innamorata di quella canzone, quindi sai cosa significa amare…
    poi penso (perché ancora io purtroppo non ho trovato) che quandi si ami una parsona si ami quella persona, con difetti e pregi annessi, bellezza e non ecc…

    Che poi a uno vengano dei dubbi visto che la parola amore penso sia super abusata ai giorni nostri, è comprensibile, le parole perdono di valore se sono state dette molte volte a sproposito è naturale poi essere confusi.

    • pilar93 ha detto:

      Sì, è vero, ormai tutto perde valore.
      È che proprio non capisco come si fa ad amare una sola persona. Perché proprio quella e non un’altra. Mi sembra assurdo.

  12. pilar93 ha detto:

    AGGIUNTA AL POST:
    «Come diavolo fai a dire che ami una persona sola, quando al mondo ce ne sono milioni che potresti amare molto di più, e la sola stronzata che ti fa parlare è il fatto che non le conoscerai mai nella tua vita… L’amore è una forma di pregiudizio, si ama ciò di cui si ha bisogno.» – cit. Charles Bukowski
    Non cito questa frase perché mi piaccia particolarmente Bukowski, ho letto un paio dei suoi romanzi e qualche sua poesia e non mi ha lasciato niente, se non appunto alcune frasi che mi hanno dato da pensare. Ha scritto tante cazzate, Bukowski, è vero, ma non è questo il caso.
    Dite quello che volete, io la penso proprio così. Mi piace credere che non sia così per tutti, che esistano persone dall’animo nobile, che sia colpa mia…ma questo non cambia il fatto che questa è quella che sono. Punto.
    Sarà spregevole, ma queste erano esattamente le parole che mi servivano e che non riuscivo a trovare.

  13. loveloose ha detto:

    L’amore è una cosa diversa per ognuno…per me è una cosa, per un altro qualcosa d’altro, per qualcuno non esiste. Non è un qualcosa di necessario per vivere, almeno non per tutti, ci sono molte persone che vivono una vita meravigliosa anche senza l’amore. L’importante è che tu sia felice…e spero che tu lo sia veramente, ora ed in futuro!

  14. Cam ha detto:

    La probabilità di incontrare la vostra anima gemella è incredibilmente piccola. […]
    Considerato tutto lo stress e la pressione, alcune persone potrebbero imbrogliare. Per entrare nel club, prenderebbero un’altra persona sola inscenando un finto incontro con l’anima gemella. Si sposerebbero, nasconderebbero i loro problemi di relazione, e mostrerebbero una faccia felice ai loro amici e familiari (naturalmente, questo non accade nel nostro mondo).

    Ecco, io questa cosa l’ho letta tempo fa, e conferma ciò che scrivi. Troverai la tua anima gemella, sarà diverso, blablabla. Non è vero, e anche la logica lo dimostra. 🙂

  15. tramedipensieri ha detto:

    L’Amore è quel “qualcosa” che (ti\ci) manca.
    (…….)
    A parte questo…concordo pienamente con “Leparoledinessuno”: Amare significa donare.
    Un abbraccio
    .marta

  16. scatenolamente ha detto:

    non mi metto a riempirti la testa con “cos’è l’amore per me” .. perché secondo me la parola amore è stata troppo sopravvalutata e violentata .. ti dico solo che il tuo post mi piace molto e il video ancor di più .. i placebo sono uno dei miei gruppi preferiti! 😉

  17. Julian Vlad ha detto:

    “Libera l’amore, o liberatene per sempre” (Zucchero Fornaciari)

    Ok, come entrée potevo fare di meglio, ma non ho resistito 🙂
    Dunque, cosa mai potrebbe dire dell’amore una vecchia rude scorza 42enne ad una giovane 20enne amor-scettica? Beh, innanzitutto, che data la mia età sono forse l’unico in grado di darti una risposta. Perché, vedi, 42 “è” la risposta fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto 🙂 🙂
    (non sto vaneggiando, mai letto Douglas Adams? Se no, te lo consiglio vivamente, è uno spasso galattico in cui una mente immensamente divertente come la tua credo farebbe le capriole ^_^).

    Orbene, esaurite le frivolezze, facciamoci per un momento un po’ più seri.
    Mi sono divertito a leggere tutti i 78 commenti a questo tuo post, ivi comprese le tue risposte.
    E’ stata una lettura molto interessante 🙂
    E’ bello scoprire come ci siano così tante idee ed opinioni diverse, alcune fra loro proprio diametralmente opposte, su un argomento così fondamentale. Per la vita e l’universo e tutto quanto. Lo so, avevo detto che volevo essere serio, ma non ho resistito 😀

    Potrei cavarmela citando un altro cantautore, Roberto Vecchioni, che una sera di qualche anno fa, da sopra il palco, durante un momento oratorio fra una canzone e l’altra del proprio repertorio, mi disse “tutto quanto è amore”. In verità non lo disse solo a me, era rivolto ad un folto pubblico. Ma gli altri presenti non li conoscevo, dunque è come se l’abbia detto solo a me 😀
    Ok, pensare a Douglas Adams e alle sue fulminanti invenzioni (in quanto prodotte da mente gioiosamente fulminata) mi ha fatto sfarfallare un po’…

    Tutto quanto è amore, dicevamo. Dunque, che ti stai a preoccupare? Uno vale l’altro, vanno tutti bene, purché tu sia innamorata 🙂
    Anche più di uno, perché no. Io amo Francesco Totti e Bono Vox in egual misura, ciascuno per la propria immensa arte coniugata ad infinita umanità. Ma non credo sia la stessa cosa di cui si stava parlando, giusto? Forse un po’ sì, ma non del tutto.

    Ti domandi che cosa possa differenziare una persona dall’altra, tanto da farti dire “questo è quello giusto” e fartelo confermare nel tempo. Non saprei dirti cosa possa differenziare, ma posso dirti cosa abbia fatto la differenza per me. C’è stata una sola occasione nella mia vita, fino ad oggi, in cui un bel momento mi sia voltato verso la ragazza di cui ero innamorato, e nonostante fossimo in un luogo pubblico e pure in circostanze lavorative, le abbia detto così, con estrema naturalezza: sai, mi piacerebbe avere un bambino con te. E crescerlo, of course.
    Lei mi guardò avendo sulle labbra un sorriso un po’ stranito ma bello, e negli occhi una luce che adoravo allora come oggi, e fu chiaro che non mi stava prendendo per pazzo.
    Anzi, secondo me le fece pure piacere, quella mia uscita che avrebbe steso un animo meno limpido e saldo del suo 🙂

    Tant’è vero che siamo ancora amici, oserei dire fraterni, forti di una complicità di rara intensità e piacevolezza. L’unico neo di tutto ciò è che, ahimè, fra i due certe cose le sentivo e le pensavo solo io. Dunque, la persona che ho amato di più nella mia vita (a parte Totti e Bono, loro due sono eterni 😉 ) è anche il mio più grande rimpianto. Ma che ce voi fa, è così che va il mondo. Mica come sostenevano Dante e i suoi amici stilnovisti, amor ch’a nullo amato amar perdona. See see, un par de caz(ehm), che equazione del menga!

    Eppure, credimi, io lì con lei non stavo a domandarmi se fosse o meno quella giusta.
    Di certo non ero né sarò mai quello giusto io, per cotanta fanciulla, me misero me tapino.
    Ma su di lei non avevo alcun motivo né desiderio di pormi dei dubbi, perché grazie al solo fatto che esistesse e potessimo condividere parte delle nostre giornate, una dietro l’altra, ho scoperto una tale profondità di sentimenti, che non avevo mai neanche lontanamente sperimentato prima, nonostante fossi già stato innamorato varie volte.
    Come se mi fosse nato un sole dentro. Hai mai provato la sensazione che il tuo cuore si stia allargando a dismisura per contenere qualcosa di davvero, davvero grande?
    Ecco, forse quando accadrà credo capirai meglio ciò che ti sto raccontando. Naturalmente è quello che ti auguro, che ti accada 🙂

    Ed in fondo siam tornati a quel che sosteneva (e immagino ancor sostenga) Vecchioni quella sera: tutto quanto è amore. Non ha importanza a chi lo donerai, e perché. La sola cosa che conta è che quell’amore nasca dentro di te.
    Non importa chi sceglierai. Non importerà tanto chi sarà lui, ma chi sarai tu: per te stessa, e per entrambi.

    Ciao Pilar 🙂
    Lunghi giorni e piacevoli notti.
    (Stephen King, The Dark Tower)

  18. Vuc's ha detto:

    Impara ad amarti, poi pensa agli altri! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...