I’ll live with regret for my whole life (Posti dove vorrei essere ora)

È da due giorni che ho una voglia soffocante. Soffocante proprio.

Ho una voglia soffocante di Altrove. Di essere triste e sconsolata, malinconica come sono adesso…ma Altrove. Non qui.

Poi mi metto a guardare foto vecchie ed è ovvio che mi viene nostalgia, stupida me.

Vorrei essere a Genova. Io non vado pazza per il mare, e neanche per certi postacci che ci sono lì, però insomma, certe cose hanno il loro perché.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A proposito di mare, in effetti vorrei essere al mare. Però vorrei essere al mare in primavera, quando ci sono i primi soli ma c’è ancora fresco, su una spiaggia in cui non c’è nessuno, con un po’ di venticello, un giorno in cui non ti aspettavi di essere al mare e la vera felicità sta nel togliersi le scarpe, arrotolarsi su i pantaloni e camminare nell’acqua così, fregandosene di tutto.

Io l'ho fatto.

Io l’ho fatto.

Vorrei essere a Roma. Che se Roma è la città eterna non capisco perché non ci posso stare per sempre, diamine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Più di qualunque altra cosa vorrei essere a Parigi. Che se Parigi è la città dell’amore, non capisco perché la mia dichiarazione d’amore è stata fallimentare – ma questa è una storia lunga su cui aprirò una piccola grande parentesi in un altro post che scriverò dopo questo. Il punto è che di Parigi non so neanche che foto mettere, perché Parigi (come anche Roma, per carità) è bella tutta. In ogni suo angolo. E sono sicura che è bella anche negli angoli che non ho visto. E a me Parigi mi ha fatto un effetto così immenso che ancora me la sogno di notte, e che oggi guardando le foto della gita di quinta mi veniva da piangere, perché a saperlo me la sarei goduta di più.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho solo vent’anni e sono già piena di rimpianti. In questi giorni sto rosicando, perché, se avessi dato retta alla mia prof di francese in quinta superiore, ora sarei come minimo a Lione a frequentare le CPGE, mi ricorderei molto meglio il francese (che, nonostante io abbia la maturità francese, mi sto scordando), conoscerei un pezzo di mondo in più, avrei un futuro e una vita molto più interessante. Ah, e non starei rosicando.

Che poi uno può dirmi «Minchia, c’hai solo vent’anni, il tempo per fare tante cose ce l’hai vè». Sì, il tempo ce l’ho (forse). Il punto è che se quelle tante cose non le ho fatte fino adesso è perché ci sono degli ostacoli, e sono ostacoli che vedo difficili da aggirare o da eliminare. Ostacoli come i miei genitori, come la mia mancanza di ambizione e determinazione, come la mia imbranataggine in qualunque cosa, come il mio essere povera come un barbone (di quelli veri però, non di quelli che lo fanno per finta e poi in realtà sono ricchi).

E quindi niente, per stasera devo accontentarmi della gioia di uscire e mettermi il maglioncino perché c’è freddo. Per domani il meteo prevede ancora meno gradi, e il solo pensiero mi dà brividi di piacere. Almeno questo lasciatemelo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

20 risposte a I’ll live with regret for my whole life (Posti dove vorrei essere ora)

  1. Vuc's ha detto:

    Ma te sai da Dio inglese e francese… CHE PARLI A FA’!?!?!? Poi per il resto, c’è il tempo, e si vede che ora non è il momento giusto. Ma a 20anni i rimpianti sono solo desideri che al memento non si possono realizzare. Desidera, continua a farlo, che appena potrai, saprai già cosa fare. Ciao.Ester, stai su che va tutto bene!

  2. Sir Babylon ha detto:

    Non guardare le vecchie foto, SMETTILA SUBITO!

  3. zeusstamina ha detto:

    Capisco perfettamente la tua voglia soffocante di Altrove. Mi assale anche a me ad intervalli regolari, che cerco di spegnere facendo dei brevi giri o perdendomi dentro ad un libro (se non posso andarmene) o dentro ad un film (che è la stessa cosa, come immagini mentali).
    Comunque a 90 anni sono rimpianti, a 20 sono possibilità aperte!! 😉

  4. Valentina ha detto:

    Il mare in primavera *-* anche in autunno!
    Adesso che arriva settembre sarà molto più bello, gli studenti riprendono a studiare, i ragazzi vanno a scuola e ci sarà più calma. Finalmente!
    Bella Roma, ci sono stata diverse volte. Sono stata per diversi anni (persi) con un romano e per come ne parlava lui per i primi anni sembrava che dovessi andarci a vivere anch’io in futuro. Ovviamente non è andata così, per fortuna. Fatto sta che uno può sempre tornarci quando gli pare!

    • pilar93 ha detto:

      I ROMANI SONO DEI FIGHI.

      Cercherò di andare al mare da qualche parte un giorno di settembre/ottobre, sarà carino. 🙂

      • Valentina ha detto:

        Saranno dei fighi ma io ho beccato quello sbagliato! Ahahahah
        Tu di dove sei di preciso?

        • pilar93 ha detto:

          Emilia/Lombardia…troppo lontana 😦

          • Valentina ha detto:

            Ci saranno dei fighi pure lì!
            Io ho capito che quelli palermitani non mi piacevano, ho il destino di andarmi a beccare le cose complicate. E’ difficile entrare nella mia testa.

            • pilar93 ha detto:

              Quindi tu sei di Palermo? Io sono un po’ siciliana dentro, la cadenza siciliana mi piace un sacco. Nella classifica è poco dopo quella romana.
              Per me la voce fa tanto.
              Poi certo, purtroppo non c’è solo quella 🙂

              • Valentina ha detto:

                Palermitanissima. Quindi sono la più lontana di tutti ahahahaha
                Davvero ti piace? Sai che a noi siciliani sembra di essere visti dagli altri come dei buzzurri poprio per questa cadenza? Però allo stesso tempo ne siamo orgogliosi e non la cambieremmo mai. Qualcuno tenta di nasconderla con risultati disastrosi.
                Ovvio che la voce è importante, è importantissima!
                Hai qualche siciliano in famiglia?

                • pilar93 ha detto:

                  “Qualcuno tenta di nasconderla con risultati disastrosi” AHAHAHAH 😀
                  Boh, io per quello che ho sentito la apprezzo abbastanza.
                  È siciliano mio nonno paterno e tutta la sua famiglia comunque, di Mazara! Non ci sono legatissima, né a lui né alla famiglia, e non sono nemmeno mai stata in Sicilia a dire il vero, però sì…ce l’ho un po’ nel sangue.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...