Trance

Voglio parlarvi del film più cazzuto di sempre. Si intitola Trance, come questo post, o meglio, è questo post che si intitola Trance come il film, che però non è trance tipo transessuale, quello si scrive trans, invece questo è trance, con la c e con la e finale, che è «uno stato psicofisiologico caratterizzato da fenomeni quali insensibilità agli stimoli esterni, perdita o attenuazione della coscienza, dissociazione psichica, che può essere indotto mediante ipnosi o autoipnosi».

Giuro che questo film entra nella mia top ten, anzi nella mia top three, anche se in realtà io non ho né una top ten né una top three, ma è per darvi l’idea.

Non saprei nemmeno come parlarne, ma devo farlo, devo farlo conoscere al mondo, perché è un film che va visto, punto e basta. Io l’ho visto in inglese, ma adesso ho guardato su Wikipedia e – ironia della sorte – in Italia esce giustappunto il 29 agosto, che è fra venti giorni giusti giusti, quindi andate a vederlo.

INGREDIENTI:

  • James McAvoy e i suoi occhioni azzurri
  • Vincent Cassel al meglio della sua forma (che tradotto significa ‘sogni pesantemente erotici per i prossimi sei mesi almeno’)
  • Rosario Dawson che è tipo bellissimissima (e c’è anche un nudo integrale, se vi interessa)
  • Danny Boyle alla regia
  • trama di quelle che ti intrippano tanto da irrigidirti sul divano con i nervi a fior di pelle trattenendo il respiro senza accorgertene
  • ipnosi (che è tipo una delle cose più affascinanti che esistano)
  • storie assurde di rimozioni (nel senso psicologico del termine, ovviamente)
  • colpi di scena fino all’ultimo minuto, davvero, anche quando pensate che ormai non ce ne possano più essere (la conoscete quella sensazione pazzesca di quando pian piano si comincia ad intuire che c’è qualcos’altro e più questo qualcos’altro diventa chiaro più viene da pensare “Ommioddio. Ommioddio. Ommioddio no. Dimmi che non è così. Non ci posso credere. Ommioddio.”? Ecco, quella.)
  • montaggio da volar via
  • un sacco di azione
  • attrazione sessuale che aleggia nell’aria
  • istruzioni per prendersi una rivincita sul passato
  • confusione tra realtà e irrealtà

La storia non ve la posso proprio raccontare, ma diciamo che inizia con un certo Simon che di mestiere lavora in una casa d’aste ma è in combutta con dei criminali ladri di opere d’arte, e con un Frank, che è il capo, che gli dà una botta in testa con un fucile, così forte da fargli dimenticare dove aveva nascosto la tela. E poi c’è un’Elizabeth Lamb che invece di mestiere fa l’ipnotista. Mi fermo qui, ma questo non è assolutamente nulla. È che se andassi avanti a raccontare rischierei di spiattellare qualcosa senza neanche mettere uno spoiler alert, e questo non è un film che posso permettermi di rovinarvi.

TRADUZIONE dei dialoghi del video, da me fatta con molta carità
Elizabeth: Il 5% della popolazione può essere descritta come estremamente suggestionabile.
Frank: Cosa puoi fargli fare?
E: Qualsiasi cosa.
E: Simon, chiudi gli occhi. Voglio che segui la mia voce.
Simon: Mi piace la tua voce.
E: Immagina di essere in un posto dove senti di essere sicuro, e di avere il controllo, e ti senti così a tuo agio, così rilassato… Tutti i tuoi problemi…
F: Dov’è il quadro?
S: Non mi ricordo…
E: …sembrano così lontani nello spazio e nel tempo…
S: Mi ricordo di quel giorno.
E: Quello che siamo…è la somma di tutto quello che abbiamo fatto, che viene continuamente revisionato, e ricordato.
S: So cosa mi avreste fatto.
F: È lei che ha messo lì quei ricordi. Non è reale!
F: Il piano era semplice: ipnotizza il ragazzo, riportami indietro il quadro…
S: …ero ipnotizzato?
E: Ha paura che una volta che avrà ricordato lo ucciderete.

E ora invece scriverò un post per dirvi quanto sia bello a volte il mondo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Trance

  1. Sir Babylon ha detto:

    E caspiterina, mi hai incuriosito! Però c’è da fare una precisazione: io so che sotto ipnosi puoi fare sì, di tutto, ma solo cose che il tuo senso morale non ti impedirebbe comunque di fare. Ad esempio, poca gente arriverebbe ad uccidere qualcuno sotto ipnosi! (Anche se non so se questo è il caso del film. 😀 ). Ad ogni modo penso che lo vedrò!

  2. nanalsd ha detto:

    Ok, m’hai tipo straconvinta!
    Ma tu lo hai visto in inglese?
    Perché io ho sempre un po’ paura delle traduzioni italiane!

  3. Vuc's ha detto:

    Figa lo devo vedere.
    Assolutamente in italiano. Perchè loro in realtà fanno i versi, poi i mitici doppiatori italiani lo rendono migliore e capibile.

    Secondo me noi li miglioriamo i film!

  4. leparoledinessuno ha detto:

    Visto !
    Niente male ! Ci ho trovato un po’ di tutto .. E penso sia un film che come è stato realizzato ci fa trovare ciò di cui abbiamo più bisogno …
    Sempre in bilico tra esserci e sognarci, tra Amore e Desiderio, tra Ricordi e Realtà …
    Mi è piaciuta molto la sequenza finale con l’icona In Trance …

    Tutti abbiamo la possibilità di premere quell’icona !

    … Oppure no !

    Bello Bello Bello !!!

    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...